L’idrocracking al plasma è un processo di cracking delle frazioni pesanti idrocarburiche condotto in condizioni di bassa ‒ prossima all’atmosferica ‒ pressione, utilizzando il plasma a bassa temperatura come fonte di calore ultra concentrato in presenza di catalizzatori, mentre i gas contenenti l’idrogeno svolgono il ruolo di donatori di questo elemento chimico nel processo di idrogenazione.
Valori degli indicatori di sostenibilità ambientale della gassificazione al plasma-vapore, messi a confronto con i valori previsti dalle normative vigenti dell’Unione Europea (i valori reali sono determinati dalla tipologia della materia prima o dei rifiuti).
Il plasma è un gas quasi neutro, formato da particelle cariche e neutre, la cui concentrazione risulta sufficiente per permettere alla loro carica spaziale di limitare il loro movimento.
Principali peculiarità, vantaggi e punti di forza del plasma-vapore e delle torce al plasma-vapore. Confronto generale tra la gassificazione e le altre tecnologie di smaltimento dei rifiuti.
Tecnologia dell’idrocracking plasmochimico delle frazioni petrolifere. Vantaggi dell’arco plasma-vapore impiegato nel processo di idrocracking plasmochimico delle frazioni petrolifere. Confronto tra vari processi industriali di cracking termico delle frazioni petrolifere.